Recupero dati RAID 1: come è fatto

Recupero dati RAID1Dover effettuare un recupero dati RAID1 è un’eventualità remota, ma può capitare. Per la sua configurazione un sistema RAID 1 prevede l’uso di almeno 2 unità disco, una specchio dell’altra. In pratica i dati scritti su un disco sono replicati esattamente anche sull’altro.

Se da un lato questo non comporta grossi vantaggi sulle prestazione di insieme, è vero che assolve molto bene al suo scopo: evitare di perdere i dati in caso di guasto (fisico o logico) ad uno dei dischi. Di norma in questi casi è sufficiente sostituire il disco guasto con uno di pari caratteristiche. Tutti i files infatti sono ripresi dal disco funzionante e copiati sul nuovo disco, ripristinando pienamente l’operatività del sistema.

Perchè può essere necessario un recupero dati RAID1

Qualora si verificasse un guasto esterno ai dischi oppure una corruzione del sistema di gestione dei dischi (controller), può accadere che sia necessario operare un recupero dati RAID1. Il controller nella maggior parte dei casi è integrato nella Scheda Madre ed è gestito via Software nel BIOS. In alcuni apparati è costituito da un componente hardware dedicato. In entrambi i casi l’ipotesi di un malfunzionamento, per quanto remota, è sempre possibile.

Non riesco ad accedere al sistema RAID1, cosa devo fare?

Come sempre i caso di guasto che porta, o potrebbe portare, ad un perdita di dati, la prima cosa da fare è non allarmarsi e contattare il nostro servizio assistenza. Telefonicamente al numero 02-967.34.992 durante l’orario di ufficio oppure via email dalla nostra pagina contatti. Si verrà consigliati su come procedere e in poche ore si potrà ricevere gratuitamente una diagnosi professionale e dettagliata, associata ad un preventivo con costi certi e definiti per il lavoro di recupero dati RAID1.

Approfondimenti ed articoli correlati

Recupero dati RAID e NAS